Saldare i cavi audio XLR, mono, jack e RCA.

La saldatura dei cavi audio è una competenza fondamentale per chi lavora nel campo dell’audio professionale, ma anche per i musicisti e gli appassionati di produzione musicale che vogliono allestire il proprio home studio. Una saldatura ben eseguita assicura una connessione affidabile e di qualità tra i componenti. In questo articolo ti svelerò qualche trucco per ottenere una saldatura migliore, e ti mostrerò gli schemi di collegamento per saldare i cavi audio xlr, jack, rca mono e stereo.

Cosa occorre per saldare i cavi audio?

Prima di iniziare la fase di saldatura, è essenziale disporre degli strumenti giusti. Alcuni sono indispensabili, altri ti daranno un grosso aiuto per velocizzare il lavoro e saldare i tuoi cavi in modo più preciso.

  1. Saldatore: Preferibilmente uno stilo a temperatura regolabile. La temperatura ideale varia tra i 300°C e i 350°C per la maggior parte delle applicazioni audio.
  2. Stagno per saldatura: Ti consiglio uno stagno sottile (circa 0,5-1 mm di diametro) con un nucleo di flussante, composto da una lega di stagno e piombo (Sn-Pb) con una proporzione di 60/40 o senza piombo con una composizione di stagno-argento-rame (Sn-Ag-Cu). Questa composizione assicura una temperatura di fusione più bassa, e il nucleo flussante migliora la presa della saldatura, rimuovendo le ossidazioni sui contatti.
  3. Terza mano o morsetto: Tecnicamente non è indispensabile, ma dal punto di vista pratico è insostituibile: ti aiuterà a fissare cavi e spinotti per una maggiore precisione.
  4. Spugna umida o spugna in metallo: Per pulire la punta del saldatore.
  5. Rimuovi stagno: è una specie di siringa che risucchia lo stagno dalle precedenti saldature tramite aria compressa. Utilissima se dobbiamo riparare un cavo rimuovendo lo stagno della precedente saldatura.
  6. Taglierino e spelafili: Per preparare i cavi.

Preparazione dei Cavi

Prima di saldare, i cavi devono essere adeguatamente preparati. Utilizzare il taglierino per rimuovere l’esterno del cavo, esponendo i fili interni. Utilizzare poi lo spelafili per rimuovere l’isolamento dai fili, facendo attenzione a non danneggiare i conduttori. Una volta esposti, ti consiglio di ricoprirli con un leggero strato di stagno per rendere più agevole la fase successiva.

Ci sono vari metodi per la spelatura dei cavi: alcuni preferiscono incidere leggermente la guaina con un taglierino e poi staccarla semplicemente tirandola, altri se la cavano con le forbici, ma uno spelafili con un diametro adatto farà sempre un lavoro più preciso.

Procedura di Saldatura

  1. Pulizia della Punta del Saldatore: Prima di iniziare, pulire la punta del saldatore con una spugna umida o una spugna in metallo. Una punta pulita migliora la trasferibilità del calore.
  2. Stagnatura della Punta: Applicare un piccolo quantitativo di stagno sulla punta per migliorarne la conducibilità termica.
  3. Saldatura: Tenere il saldatore come una penna, con la punta inclinata di 45 gradi rispetto al punto di saldatura. Toccare sia il filo che il connettore con la punta del saldatore e poi applicare lo stagno direttamente al punto di contatto tra punta e filo/connettore. Lo stagno dovrebbe sciogliersi fluidamente, formando un giunto liscio e brillante.
  4. Raffreddamento: Dopo aver applicato lo stagno, rimuovere il saldatore e lasciare che la saldatura si raffreddi senza muovere i componenti per alcuni secondi. Una buona saldatura avrà un aspetto lucido e liscio.

Consigli per una Saldatura Migliore

  • Evitare il surriscaldamento: Non tenere il saldatore sul punto di saldatura per troppo tempo per evitare danni ai componenti.
  • Pulizia regolare: Pulire frequentemente la punta del saldatore durante la saldatura per mantenere una buona qualità della saldatura.
  • Uso di flussante: A volte, l’uso di flussante aggiuntivo può facilitare la saldatura, specialmente in ambienti umidi o con materiali ossidati.
  • Controllo della quantità di stagno: Usare la giusta quantità di stagno per evitare giunti freddi o eccessi di materiale.

Schemi per saldare i cavi audio più diffusi


La saldatura dei cavi audio può sembrare complicata all’inizio, ma con la pratica e l’uso degli strumenti e materiali giusti vi potrà risolvere un sacco di problemi e vi farà risparmiare anche un sacco di soldi. E ha un altro grande vantaggio: acquistando separatamente cavi e connettori potrai creare un cablaggio perfettamente su misura.

Ricordatevi sempre di lavorare in un ambiente ben ventilato e di prendere le dovute precauzioni di sicurezza. Insomma, non fate come me, che una volta mi sono messo a saldare in studio di registrazione a piedi nudi, poi sono uscito appoggiando il saldatore sul pavimento e al ritorno l’ho calpestato. D’oh! 😀

Una saldatura fatta a regola d’arte durerà anni, e poi vuoi mettere la soddisfazione di dire “questo l’ho saldato io?!”